Milan Kundera

Last Updated on 16 Dicembre 2003 by CB

Il suo L’insostenibile leggerezza dell’essere ha ispirato una famosa citazione del programma-culto ‘Quelli della notte’. Ma lo scrittore ceco aveva avuto successo già dal 1964 con la raccolta di novelle Amori ridicoli.

Esordisce così nella letteratura con tratto marcatamente ironico e paradossale. Il romanzo Lo scherzo è una satira del suo Paese, che paraltro ha vietato in alcuni casi la pubblicazione delle sue opere.

Tra gli altri romanzi, La vita è altrove(1973), Il valzer degli addii(1975), Il libro del riso e dell’oblio(1978).

Nel 1984 esce L’insostenibile leggerezza dell’essere, romanzo nel quale si fondono tratti storici e autobiografici con un gusto sentimentale, ma sempre molto amaro, dell’intreccio. Quattro anni dopo Philip Kaupfman ne ricava un film, interpretato da Daniel Day- Lewis e Juliette Binoche.

Poi scrive i saggi L’arte del romanzo(1987) e I testamenti traditi(2000), e i romanzi L’immortalità(1987), La lentezza(1995), L’identità (1997), L’ignoranza(2003).

Il sito www.milankundera.de è disponibile in lingua tedesca e inglese. Oltre alle informazioni bio-bibliografiche e ai molti links, contiene una recensione per ognuna delle opere di Kundera.

Su Internet
Milan Kundera
La sua biografia
Intervista a Kundera

Rispondi

Ivy Compton-Burnett

Ivy Compton-Burnett

Archives

Translate