Le storie belle

Last Updated on 21 Febbraio 2012 by CB

Anna non ha ancora diciotto anni quando vive un intenso episodio di gelosia e esclusione. Dopo il diploma di maturità , incerta su cosa fare della sua vita e mentre la sorella Sophie annuncia il suo imminente matrimonio, viene mandata in vacanza a Merano. Il padre le scrive che deve rimanere là tutto l’inverno e non tornare a Vienna per il matrimonio di Sophie. Cerca di stemperarne l’atteggiamento rigoroso. “i tuoi piani per la scuola possono attendere tranquillamente, finchè avrai imparato a prenderli meno sul serio, Niente ti sfuggirà. Devi vivere un pochino alla giornata, ed essere contenta di avere d’inverno un sole così bello”. Non solo. Freud la scoraggia anche dallo scrivere assiduo alla famiglia. “(…) Voglio dirti che noi tutti siamo contenti delle tue lettere, ma accetteremmo senza dispiacere che tu diventassi troppo pigra per scrivere tutti i giorni”.

Anna vive una profonda amarezza per essere stata esclusa dal matrimonio della sorella. Un turbamento che Freud interpreta come manifestazione di sentimenti “edipici negativi” e di gelosia nei confronti della madre e della sorella. Quello che è certo è che quarant’anni dopo Anna ricorderà, in una lettera a una conoscente, l’esperienza negativa di essere stata reclusa a Merano mentre la sorella viveva un importante rito di passaggio.

Anna in quel periodo è esaurita, ma non ha particolari malattie. “Negli anni seguenti, comunque, Anna si descrive come ‘balorda’ (dumm) ed esaurita, quando controllava la tendenza a masturbarsi ad occhi aperti e inventando ‘storie belle’, elaborate e complesse, con molti personaggi e trame intricate.

http://rsrc.psychologytoday.com/files/imagecache/article-inline-half/blogs/35746/2012/01/85591-81464.jpgUn articolo intitolato Fantasie di percosse e sogni ad occhi aperti, che Anna Freud scrisse dieci ann dopo la sua permanenza a Merano, parla in modo del tutto autobiografico di una paziente che inventava tali ‘storie belle’. Questo narrare storie della paziente si prolungò dagli otto ai dieci anni, che per  Anna Freud stessa sarebbero stati dal 1903 al 1905, gli anni in cui stava studiando per entrare al liceo. Le storie  della paziente divennero più intricate a quattordici e quindici anni, il 1909 e1910 nella vita di Anna Freud, un anno o due dopo l’intervento di appendicite (nel caso della paziente nessun riferimento viene fatto a una operazione o ad una malattia rilevante). Sia la masturbazione, sia l’intenso sognare a occhi aperti che fa da sostituto al piacere masturbatorio, naturalmente sono del tutto normali nell’infanzia, ma quando si entra nei diciotto anni non sono – per usare la parola piuttosto auto-punitiva e moralista di Anna Freud – ‘ragionevoli’. ”  (Anna Freud, E. Young-Bruehl).

http://m2.paperblog.com/i/36/365442/sigmund-freud-museum-L-D6SIHl.jpegQuesto articolo diventò la sua  prima conferenza alla Società psicoanalitica di Vienna. Il 31 maggio 1922 la ventisettenne Anna lo legge in uno dei seminari freudiani del mercoledì. Siccome è stato scritto sei mesi prima della sua prima cura di un paziente, è probabile che il suo contenuto sia un’esposizione della sua stessa analisi con il padre.

Stendersi (così giovane) sul divano di Freud, suo padre e padre della psicoanalisi, per essere analizzata, è un aspetto importante sul quale si tornerà nella prossima puntata. Qui ci basta notare che raccontando i suoi tentativi per allontanarsi dalla fantasia masochistica (le fantasie di percosse) e sottrarsi al senso di colpa, e approdando poi alle piacevoli farneticazioni, sempre più complesse, delle ‘storie belle’, Anna dimostra, con la già notevole predisposizione all’analisi, la capacità di trasformare le fantasie crudeli in fantasie a lieto fine, e di sublimare così le fantasie inconsce e le rivalità edipiche.

Essere Anna Freud#1 – Presa nelle maglie e nelle reti 

Essere Anna Freud#2 – Anna-Antigone, Sigmund Edipo

Essere Anna Freud#3 – Anna e Ernest

Essere Anna Freud#4 – Le madri di Annerl

Cristina Bolzani – Essere Anna Freud #5
© COPYRIGHT ALL RIGHTS RESERVED

Rispondi

Ivy Compton-Burnett

Ivy Compton-Burnett

Archives

Translate

Stats

  • 2.052